mercoledì 22 maggio 2024

3 + 3

Tomeka Reid Quartet

Cuneiform 

di Giuseppe Mavilla

Non è consueto, in ambito jazzistico, imbattersi in un ensemble che abbia fra i suoi componenti   una violoncellista, tuttavia non mancano esempi di come lo strumento violoncello possa essere ben utilizzato in quell’ambito. Se dovessi citare una  violoncellista conosciuta e apprezzata, in quelli che sono i nuovi e più avanzati percorsi del jazz contemporaneo e che ha lavorato negli ultimi anni per diffondere l’inserimento del violoncello in questi contesti, dovrei necessariamente parlarvi di Tomeka Reid che  ha di recente pubblicato un nuovo album: 3 + 3.  

sabato 18 maggio 2024

The Bridge - Beyond The Margins (Trost) - New Double LP

 

Annunciato il preordine di una versione in doppio vinile in edizione limitata di "Beyond The Margins" (Trost), stampata su vinile di alta qualità di Trost, protetta da una copertina setosa deluxe e caratterizzata da bellissime opere d'arte del maestro pittore Miguel Navas.

Include una bonus track di 20 minuti "Tearing Down the Walls" dalla celebre apparizione di The Bridge al Berlin Jazz Fest, novembre 2022

La data di uscita è il 14 giugno

  I Dettagli qui

venerdì 17 maggio 2024

Duologues 1 Turning Point

Ivo Perelman Tom Rainey

Ibeji


 di Giuseppe Mavilla

E’ sempre più prolifico il sassofonista Ivo Perelman, questi ultimi mesi, da gennaio a maggio, sono stati un continuo fiorire di sue nuove incisioni: Truth Seeker con il contrabbassista Mark Helias e il batterista Tom Rainey; Water Music dove al trio di prima si aggiunge Matthew Shipp al pianoforte; Magical Incantation in duo con Matthew Shipp e per non dimenticare, perché ogni opera di Perelman non va mai liquidata con superficialità, Embracing the Unknown, anche questo in quartetto ma con Chad Fowler, Reggie Workman e Andrew Cyrille.

lunedì 13 maggio 2024

New Concepts In Piano Trio Jazz

Matthew Shipp Trio

Esp-Disk’


di Giuseppe Mavilla

A meno di un anno dal suo ottimo album in piano solo The Intrinsic Nature Of Shipp, di cui potete leggera la mia recensione qui, il pianista Matthew Shipp torna ad operare in trio in questo nuovo lavoro. Con a fianco Michael Bisio al contrabbasso e Newman Taylor Baker alla batteria ecco New Concepts In Piano Trio Jazz, a detta di Shipp  un album avanti di secoli rispetto a World Construct,  precedente lavoro dello stesso trio datato giugno 2022.

domenica 12 maggio 2024

New Conversations – Vicenza Jazz

 Al via domani 13 maggio 2024

XXVIII Edizione

13-19 maggio 2024

 

COMUNICATO STAMPA


 

Effetto superconcentrato: giunto alla ventottesima edizione, il festival New Conversations – Vicenza Jazz accorcia la sua durata di una manciata di giorni (andando in scena dal 13 al 19 maggio) ma non rinuncia agli abituali 100 concerti e più del suo cartellone. Ne risulta un festival dalla fisionomia rinnovata, con giornate ancora più dense di musica dal vivo, con una programmazione non stop dal pomeriggio sino a notte fonda (e in un’occasione sino all’alba).

lunedì 25 marzo 2024

Three Knots

Michele Bonifati Emong

nusica.org

di Giuseppe Mavilla

La 23° produzione dell'attivissima etichetta discografica nusica.org ci propone un quartetto chitarra elettrica, trombone, sax e batteria, rispettivamente affidate all'estro e alle peculiarità stilistiche di Michele Bonifati, Federico Pierantoni, Massimo Caliumi ed Evita Polidoro. Emong è il  nome del quartetto  preso in prestito da un aquilone molto caro a Bonifati. Un aquilone capace di prodursi in splendida performance anche in presenza di un vento flebile e poco potente ad una velocità di tre nodi e Three Knots è   il titolo del cd. 

lunedì 11 marzo 2024

Torino Jazz Festival 2024

XII EDIZIONE

20/30 aprile 2024


Torino Jazz Festival 2024, con la direzione artistica di Stefano Zenni, è un progetto della Città di Torino realizzato dalla Fondazione per la Cultura Torino con il sostegno del Ministero della Cultura e di Fondazione CRT, Main Partner Intesa Sanpaolo e Iren, con il contributo di ANCoS e Confartigianato Imprese Torino e in collaborazione con Turismo Torino e Provincia. 

Il Festival, giunto alla dodicesima edizione, si svolgerà dal 20 al 30 aprile e si presenta come una delle più ricche di sempre, una carrellata di eventi in cui si susseguono grandi concerti sui palchi e nei club, conferenze, presentazioni di libri, proiezioni cinematografiche, marching band e molto altro ancora.

Crossroads 2024 - Jazz e altro in Emilia-Romagna


 XXV Edizione

3 marzo – 13 luglio 2024


Il festival Crossroads festeggia la sua 25a edizione con un nuovo giro attorno al mondo delle musiche improvvisate (jazz e affini), con divagazioni etniche, cantautorali, sperimentali. E oltre a viaggiare simbolicamente da un continente all’altro grazie agli artisti ospiti, percorrerà invece assai concretamente tutta l’Emilia-Romagna: col suo dna di festival itinerante, dal 3 marzo al 13 luglio farà tappa in oltre venti comuni sull’intero territorio regionale con più di 60 concerti (per oltre 400 musicisti). Un programma talmente vasto da lasciare spazio alle grandi star italiane e internazionali (Enrico RavaPaolo FresuAbdullah IbrahimRichard Galliano…), alle giovani promesse già in aria di celebrità (Matteo MancusoFrida Bollani Magoni), alle figure storiche (Don MoyeUri Caine), ai nomi di più raro ascolto nel circuito festivaliero, ai talenti del territorio locale.

Crossroads 2024 è organizzato come sempre da Jazz Network in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna e con il sostegno del Ministero della Cultura e di numerose altre istituzioni. Crossroads fa parte di Jazzer powered by Gruppo Hera.

giovedì 8 febbraio 2024

Centrodarte24


Al via sabato 10 febbraio la nuova rassegna del Centro d'Arte  dell'Università di Padova come sempre tutta da scoprire e gustare.

Di seguito il comunicato di presentazione e qui tutti i dettagli di una stagione musicale da non perdere.

Centrodarte24 propone la collaudata, e sempre rinnovata, miscela di ingredienti diversi che rispecchiano il variegato paesaggio della musica attuale: nuove tendenze della composizione, della performance improvvisata, della ricerca sul suono assistita dalle tecnologie.

El Intruso 16th Annual International Critics Poll – 2023

In the El Intruso 16th Annual Critics Poll the following critics participated:

Karl Ackermann, Paul Acquaro, Esteban Arizpe Castañeda, Hrayr Attarian, Roberto Barahona, Franpi Barriaux, Enrico Bettinello, Henning Bolte, Mike Borella, Antonio Branco, Stuart Broomer, Bill Brownlee, Pete Butchers, Luca Canini, Nuno Catarino, Troy Collins, Nazim Comunale, James Cook, Mark Corroto, Raúl da Gama, Francis Davis, Jos Demol, Zlatan Dimitrijevic, Laurence Donohue-Greene, Alain Drouot, Pierre Dulieu, Lee Rice Epstein, Filipe Freitas, Matteo GabuttiVitalijus Gailius, Stef Gijssels, Kurt GottschalkAlberto Gutiérrez, Eyal Hareuveni, Andrey Henkin, Rob Hoff, Tom Hull, Will Layman, Hiroyuki Masuko, Giuseppe Mavilla, Paul Medrano, Ralph A. Miriello, Chris Monsen, João Morado, Marcelo Morales, Nicola Negri, Ysi Ortega, Marco Paolucci, Sergio Piccirilli, Enrico Romero, John Sharpe, Rob Shepherd, Sergio Spampinato, Sammy Stein, Mark Sullivan, Pedro Tavares, Abraham Vázquez, Fabricio Vieira, Begoña Villalobos, Luca Vitali, Ken Waxman, Jerome Wilson 

                                                                       gli esiti: qui

martedì 19 dicembre 2023

The Intrinsic Nature Of Shipp

Matthew Shipp

Mahakala Music


di 
Giuseppe Mavilla

L'aggettivo intrinseco mi ha sempre incuriosito sin da bambino, era spesso usato dai grandi per descrive l'appatenenza di una persona ad un gruppo di amici o ad una famiglia. Ora lo ritrovo nel titolo di questo cd di uno dei migliori e più interessanti musicisti del jazz contemporaneo, mi riferisco a Matthew Shipp pianista operante nell'area più ricca di fermenti musicali quale quella newyorkese. 

mercoledì 1 novembre 2023

Bologna Jazz Festival 2023

 

3-27 novembre 2023

Bologna, Ferrara, Forlì, Modena


COMUNICATO STAMPA

 

Jazz & libertà, con un significativo contributo artistico femminile: questo è il Bologna Jazz Festival 2023, nel cui cartellone risaltano le presenze musicali di HiromiSamara JoyRon CarterBill FrisellSteve Coleman. Con una cinquantina di concerti e numerose attività extra (didattica, mostre, incontri con gli artisti, conferenze), dal 3 al 27 novembre il BJF si espanderà dal capoluogo emiliano raggiungendo i comuni dell’area metropolitana e le province di Ferrara, Forlì e Modena. Sui suoi numerosi palcoscenici confluirà un’incredibile rappresentanza del jazz made in USA e troveranno spazio innovative produzioni nazionali.

sabato 28 ottobre 2023

Beyond The Margins

Rodrigo Amado The Bridge

Trost


di Giuseppe Mavilla

Il sassofonista portoghese Rodrigo Amado è uno dei maggiori esponenti del free jazz europeo, varie le formazione che di tanto in tanto ha messo su per i suoi progetti e tanti i musicisti che negli anni ha coinvolto come ad esempio il Motion Trio con Miguel Mira e Gabriel Ferrandini o il quartetto dell'album This Is Our Language, con Joe McPhee, Kent Kessler e Chris Corsano. L'ultima sua creatura, in fatto di gruppi, è il quartetto The Bridge che ha prodotto il cd Beyond The Margins uscito lo scorso 20 ottobre, un quartetto stellare formato da Alex Von Schlippenbach al pianoforte, già membro del trio con Evan Parker e Paul Lovens; Ingebrigt Håker Flaten al contrabbasso, dal 2000 con The Thing; Gerry Hemingway alla batteria e voci, componente del quartetto di Anthony Braxton dal 1983 al 1994, nonchè lo stesso Amado al sassofono tenore. 

lunedì 23 ottobre 2023

Padova Jazz Festival Edizione 2023

2-19 novembre 2023 

25° Edizione


Il Padova Jazz Festival 2023 è poliedrico nelle scelte artistiche come nei luoghi che le ospitano: una varietà di espressioni della cultura jazzistica riassume la storia del festival, che quest’anno celebra il traguardo della venticinquesima edizione. Dal 2 al 19 novembre si intrecceranno il jazz statunitense (Bill Frisell, Emmet Cohen, Joey Calderazzo) e quello italiano (Irene Grandi in versione blues, Fabrizio Bosso…), con quello europeo a fare da mediatore (Greg Osby con Arno Krijger e Florian Arbenz, l’organico internazionale del Trio Grande…). Una sezione appositamente dedicata (con Vanessa Tagliabue Yorke, Francesca Tandoi e Patrizia Conte) darà particolare risalto al jazz al femminile, del resto presente in cartellone anche con Olivia Trummer e Naomi Berrill (oltre che la già citata Irene Grandi).


CENTRODARTE23 – SECONDA PARTE

 Dal 5 Ottobre al 30 novembre 2023

Il 26 ottobre al Teatro Torresino è la volta di Andrea Centazzo, percussionista, compositore, tra i pionieri della free music europea, ormai da trent’anni cittadino USA. Centazzo torna a Padova con una delle sue performance solistiche in cui opera al centro di un nutritissimo arsenale di percussioni, un formato che inaugurò nel corso degli anni 70 allorché comparve diverse volte nelle stagioni del Centro d’Arte. Uno di questi memorabili episodi, risalente al 1977, verrà presentato per l’occasione in anteprima nella forma di album, edito dall’etichetta Holidays: si tratta di un duo ad altissima temperatura con Evan Parker, padre fondatore dei nuovi linguaggi improvvisativi.



domenica 15 ottobre 2023

Sketches of 20th Century

Franco D'Andrea

Parco della Musica

di Giuseppe Mavilla

La recente opera discografica del pianista Franco D'Andrea è un altro percorso inedito nella sua galassia musicale. Questo stato di cose è ormai una consuetudine nel percorso artistico del musicista di Merano, lui non torna mai sui suoi passi, va sempre avanti, percorre di volta in volta itinerari inediti e riserva agli appassionati esperienze d'ascolto ricche di sorprese. Sketches of 20th Century è un progetto che il nostro coltivava da tempo e che nasce dalla sua grande passione per le musiche del '900 e certamente non soltanto per la musica jazz e per musicisti quali Armstrong, Monk ed Ellington.

lunedì 9 ottobre 2023

Homage to Grämlis

Gabriela Martina

Self Production


di 
Giuseppe Mavilla

Interprete e compositrice svizzera, Gabriela Martina, ha collezionato nel 2016, una recensione a quattro stelle per il suo album No white Shoes da parte della prestigiosa rivista americana DownBeat. A distanza di sette anni rieccola con un nuovo album pubblicato lo scorso 14 luglio. 

martedì 13 giugno 2023

Inner Tales

Michele Sannelli & The Gonghers

Wow

di  Giuseppe Mavilla

Traguardo importante quello raggiunto dal vibrafonista Michele Sannelli con la pubblicazione, sul finire del 2022, del suo album d'esordio, Inner Tales, realizzato con la collaborazione del suo gruppo, i Gonghers, formato da Davide Sartori chitarra, Edoardo Maggioni tastiere, Stefano Zambon contrabbasso, Fabio Danusso batteria. Un sodalizio nato nel 2017 quale progetto della tesi di 2° livello accademico di Sannelli, musicista che avevamo ascoltato nell'album di Andrea Grumelli Red Project, potete leggere la recensione qui.

domenica 4 giugno 2023

Arbo

Igor Legari

Folderol



Denso di variegate sfaccettature sonore e ritmiche questo album è quello di un trio guidato dal contrabbassista Igor Leari affiancato da Marco Colonna ai fiati e da Ermanno Baron alla batteria. Sfaccettature esclusive come quella della copertina di questo cd che raffigura un'opera originale che l'artista internazionale Giulia Napoleone, appassionata di jazz, ha creato dopo aver ascoltato la musica di Arbo. 

sabato 22 aprile 2023

Torino Jazz Festival 2023

 

 

22/30 aprile 2023


www.torinojazzfestival.it


9 giorni di programmazione

93 appuntamenti di cui 49 concerti

234 musicisti

62 luoghi sparsi in tutta la città


Il Torino Jazz Festival 2023, che vede il ritorno di Stefano Zenni alla direzione artistica, è un progetto della Città di Torino realizzato dalla Fondazione per la Cultura Torino con il sostegno del Ministero della Cultura, Main Partner Intesa Sanpaolo e IREN, con il contributo di ANCoS e Confartigianato Imprese Torino, e in collaborazione con Fondazione CRT e OGR Torino.

Il Festival, quest’anno all’undicesima edizione, si svolgerà dal 22 al 30 aprile e ha in programma oltre ai concerti ‘Main Events’ (in prevendita dal 6 marzo) e a quelli ‘Jazz Cl(h)ub’ (il cui cartellone definitivo sarà disponibile nei primi giorni di aprile) numerosi appuntamenti tra cui Jazz Talks (incontri, conferenze), Jazz Blitz, Jazz Meeting e Jazz Special.

Nove giorni di programmazione durante i quali sono previsti 93 appuntamenti organizzati in 62 luoghi sparsi in tutta la città.

domenica 2 aprile 2023

Inner Core

Gaia Mattiuzzi

Aut


di Giuseppe Mavilla

Di Gaia Mattiuzzi ho un ricordo che mi porta indietro nel tempo fino al 4 settembre del 2009 e al festival Altro Jeizz. Era il Cortile Pandolfi Art Pub di Pozzallo, teatro di un concerto jazz del duo, voce-batteria e percussioni, Gaia Mattiuzzi-Francesco Cusa, con il progetto Skynshout.  Qui potete leggere la mia recensione completa di quel concerto per jazzitalia.net. Oggi riascolto la Mattiuzzi, con questo nuovo album, Inner Core, ............................

domenica 12 marzo 2023

Three Tsuru Origami

Gabriele Mitelli / John Edwards / Mark Sanders 

We Insist!

di Giuseppe Mavilla

Nuovo album per il trombettista Gabriele Mitelli che si cimenta anche al sax soprano, elettroniche e voce in questa sua recente produzione in compagnia di due musicisti inglesi: John Edwards al contrabbasso e Mark Sanders batteria e objects. Un album che come chiarisce l'esauriente libretto che lo accompagna.... “è una dedica al mondo dei volatili, alle creature del mondo e alle loro migrazioni”..... e infatti ben cinque dei nove brani che compongono la selezione dell'album si ispirano a storie di vari tipi di uccelli, anche queste raccontate nel libretto sopracitato. 

lunedì 6 marzo 2023

Fruition

Ivo Perelman / Matthew Shipp

Esp Disk


E' un sodalizio artisticamente consolidato quello tra il sassofonista Ivo Perelman e il pianista Matthew Shipp a testimoniarlo sono, ad oggi, ben 19 registrazioni in duo di cui questa, che mi accingo a raccontarvi, è la diciottesima perchè successivamente ha visto la luce il loro nuovo triplo album, ancora in duo, Triptych 1,2 e 3. Un sodalizio che evidenzia un alto grado di empatia tra i due musicisti e dimostra quanto sia esclusiva la loro espressività.

domenica 5 marzo 2023

Centrodarte23 dal 29 gennaio all'8 giugno


La prima parte di Centrodarte23, in programma da gennaio a giugno 2023, si propone come specchio delle tendenze più recenti dei linguaggi e delle pratiche musicali, nel segno dell’innovazione e della molteplicità di esperienze creative che animano la musica di oggi. 

tutti i dettagli qui

Crossroads 2023 - Jazz e Altro in Emilia Romagna

 

 

XXIV Edizione

3 marzo – 27 luglio 2023

 

Il festival Crossroads è una maratona musicale che attraversa tutta l’Emilia-Romagna: l’edizione 2023 si svolgerà dal 3 marzo al 27 luglio, con più di 60 concerti distribuiti in oltre venti comuni su tutto il territorio regionale. I continui spostamenti da una città all’altra e da uno stile musicale all’altro (con il jazz a fare da punto di riferimento) conferiscono al festival la sua forte identità: un grande viaggio fatto di scoperte musicali e geografiche.

sabato 21 gennaio 2023

Anteprima Centrodarte23

domenica 29 gennaio per la prima volta in Italia e in esclusiva nazionale:

 Zoh Amba Trio


Si apre domenica 29 gennaio con un'anteprima la stagione 2023 di CENTRODARTE che vedrà esibirsi nella singolare cornice della Sala dei Giganti al Liviano a Padova una delle rivelazione dello scorso anno, ecco di seguito il comunicato ufficiale con i relativi dettagli:

lunedì 21 novembre 2022

Franco D'Andrea meets Dj Rocca

Franco D'Andrea / Dj Rocca

Parco della Musica

di  Giuseppe Mavilla

Tradizione e innovazione è il connubio ricorrente sulla scena del jazz contemporaneo. Da una parte mantenere i legami con i canoni del jazz che ha fatto storia, dall'altra ricercare contaminazioni con altri generi musicali o aprirsi ad espressività che poco o nulla hanno a che fare con la musica afroamericana. Franco D'Andrea ha saputo interpretare al meglio questa filosofia, tra le sue opere sono tanti gli esempi delle capacità di questo straordinario pianista di rinnovare costantemente la sua proposta musicale non dimenticando mai la tradizione.

giovedì 10 novembre 2022

Fire! Italian Defeat

Live Concert Multisala MPX Padova 23.10.2022

di Giuseppe Mavilla 

La Fire Orchestra è tornata a Padova a poco meno di un anno dal concerto tenuto nel 2021 al Teatro Verdi, nato dalla collaborazione fra il Centro D'Arte degli studenti dell'Università di Padova e il Padova Jazz Festival ed inserito nell'edizione 2021 dello stesso Festival. Il ritorno in questo 2022, lo scorso 23 ottobre, è invece dovuto alla partecipazione del gruppo alla seconda parte della rassegna Opera Libera Centrodarte22 con cui l'università di Padova festeggia i suoi 800 anno di attività.

venerdì 21 ottobre 2022

Padova Jazz Festival 2022


Padova Jazz Festival 2022 

Il Padova Jazz Festival 2022 sarà un percorso a stile libero attraverso le innumerevoli possibilità estetiche del jazz: star internazionali (Dave Holland, Kenny Garrett) e nuovi talenti emergenti (Joey Alexander, Joel Ross), percorsi nel miglior jazz italiano (Enrico Rava con Danilo Rea, Dario Deidda e Roberto Gatto; Gegè Telesforo; Claudio Fasoli; Roberto Ottaviano; Ruggero Robin; Piero Principi) e nel sempre più rilevante jazz al femminile (Linda May Han Oh, Melissa Aldana, Rossana Casale, Silvia Bolognesi). La ventiquattresima edizione del festival si svolgerà dal 3 al 26 novembre: ogni settimana una tripletta di serate consecutive, caratterizzate da una forte coesione tra di loro. Di settimana in settimana, il festival cambierà inoltre residenza, toccando i principali palcoscenici cittadini (Teatro Verdi, Multisala MPX, Centro Culturale San Gaetano) e sedi inedite per la manifestazione (l’Aula Rostagni dell’Università degli Studi di Padova e l’Auditorium La Casa della Musica di Pianiga).

Bologna Jazz Festival 2022

 

27 ottobre - 1 dicembre 2022

Bologna, Ferrara, Forlì

 

COMUNICATO STAMPA

 

Solo a Bologna! L’edizione 2022 del Bologna Jazz Festival brilla per le presenze in esclusiva nazionale del supergruppo jazz più atteso della stagione autunnale, il quartetto con Joshua RedmanBrad MehldauChristian McBride e Brian Blade, e di Edu Lobo, padre fondatore della música popular brasileira. In un vasto calendario che abbraccia ben 36 giorni, dal 27 ottobre all’1 dicembre, e numerose location (raggiungendo anche i comuni dell’area metropolitana e le province di Ferrara e Forlì) troveranno spazio la Mingus Big Band e innumerevoli altri protagonisti di primo piano del jazz made in USA, una significativa rappresentanza del jazz nazionale e qualche proposta ‘esotica’.

venerdì 30 settembre 2022

Centro D'Arte 2022 (2°parte)

 

Con un'anteprima di gran pregio, Elaine Mitchener alla Sala dei Giganti al Liviano, riprende stasera la seconda parte di Opera Libera Centrodarte22 che come la prima parte proporrà da oggi e fino al 30 novembre prossimo, appuntamenti di grande rilievo. Ecco di seguito il relativo comunicato stampa:

La musica proposta dal Centro dArte è sempre più specchio delle tendenze recenti e recentissime, in quanto frutto di un attento lavoro di scandaglio e di scoperta da parte di un gruppo di curatori che non si limitano a presentare esperienze già esistenti ma collaborano attivamente con i musicisti per creare e proporre nuove produzioni originali, in alternativa alle proposte ‘di giro’ per quanto interessanti e originali. 

Anche questo fa sì che il Centro dArte sia oggi un vero e proprio hub della musica innovativa e promotore tanto di spettacolo quanto di iniziative comunitarie, insieme a diverse organizzazioni musicali, anche a distanza. Il Centro dArte promuove questa molteplicità grazie al sostegno dell’Università degli Studi di Padova, il Ministero della Cultura e la Regione Veneto.
Il menù della stagione è come sempre molto vario, dalla musica contemporanea senza etichette alla performance musicale e gestuale, al nuovo jazz.

domenica 7 agosto 2022

Magic Dust

Ivo Perelman Quartet

Mahakala Music

di  Giuseppe Mavilla

Da un quartetto stellare di soli sax ad un quartetto altrettanto stellare, che comprende sax, pianoforte, contrabbasso e batteria. Il passo è breve per Ivo Perelman, il sassofonista brasiliano, newyorkese d'adozione, che ha pubblicato nel 2022 questi due album in contemporanea. Due modi diversi di interpretare il jazz ma che nella realtà, pur nelle configurazioni e identità diverse degli otto protagonisti, sono due album il cui fattore primario è la libertà espressiva. Del primo Div(o) ho già raccontato in questo blog e potete leggere la recensione qui, del secondo mi accingo a farlo adesso non senza aver prima rivelato che il quartetto di Magic Dust è formato da William Parker al contrabbasso, Christopher Parker al pianoforte, Chad Anderson alla batteria e dallo stesso Ivo Perelman al sax tenore.

lunedì 11 luglio 2022

FRANCO D’ANDREA meets DJ ROCCA

                                                           

Franco D’Andrea – pianoforte

Dj Rocca – elettronica



Franco D’Andrea meets Dj Rocca, un incontro tra due protagonisti assoluti della scena musicale italiana, due esploratori sonori alla ricerca di tutte le possibili connessioni tra jazz ed elettronica. Attratti da un’inaspettata sinergia, Franco D’Andrea e dj Rocca danno vita a un progetto che unisce passioni lontane, generazioni diverse e riferimenti culturali spesso distanti, grazie ad un’unica e condivisa curiosità verso gli infiniti linguaggi della musica. 

lunedì 30 maggio 2022

D(I)VO

 (D)IVO Saxophone Quartet

Mahakala Music


di 
Giuseppe Mavilla

Il sassofonista brasiliano Ivo Perelman si rivela artisticamente sempre più prolifico ed innovativo. Lo scorso anno ha pubblicato il notevolissimo Brass and Ivlory Tales una raccolta di nove cd, in duo, in ognuno dei quali incontra un pianista diverso. Da qualche mese è invece in circolazione un album in quartetto che lo vede affiancare altri tre grandi sassofonisti del jazz contemporaneo, con lui al tenore troviamo: Tony Malaby al soprano, Tim Berne al contralto e James Carter al baritono.

sabato 28 maggio 2022

June 4-10: Satoko Fujii and Trio SAN European tour

La pianista Satoko Fujii e il trio Sun debuttano in Europa con un tour di 4 date. Ecco i dettagli:




Fujii’s music troubles the divide between abstraction and realism. Plucking or scraping the strings of the piano; covering them up as she strikes the keys…. All of this amounts to abstract expressionism, in musical form. But it’s equaled by her rich sense of simplicity, sprung from the feeling that she is simply converting the riches of the world around her into music.” —Giovanni Russonello, New York Times

lunedì 16 maggio 2022

May 24–29:

Kris Davis' Diatom Ribbons at Village Vanguard

live recording for Pyroclastic!


La pianista Kris Davis e il suo gruppo Diatom Ribbons in concerto al Village Vanguard di New York da Martedì 24 Maggio a Domenica 29 Maggio. Il concerto di venerdi 27 e sabato 28 saranno registrati per il prossimo album su etichetta Pyroclastic Records.

Di seguito il comunicato ufficiale:


Visionary pianist/composer Kris Davis and Diatom Ribbons 
 in concert and live recording at the Village Vanguard 


Tuesday, May 24 – Sunday, May 29 
 
Diatom Ribbons, featuring Davis, Terri Lyne Carrington, Val Jeanty, Trevor Dunn and
Julian Lage, to record Friday and Saturday night sets
for forthcoming album on Pyroclastic

Visionary pianist, composer, jazz activist and educator Kris Davis and Diatom Ribbons perform live at the Village VanguardTuesdayMay 24 – Sunday, May 29. Joining Davis are Terri Lyne Carrington on drums, Val Jeanty on turntable/electronics, Trevor Dunn on bass and Julian Lage on guitar. The Friday and Saturday sets will be recorded for a forthcoming album on Pyroclastic Records. Sets at 8 and 10 p.m. Tickets $40. The Village Vanguard, 178 7th Avenue South in New York City. For more information call 212-255-4037 or log on to http://villagevanguard.com.